Le Sporadi. Alonissos.. anzi anche Skopelos!

Oggi viaggerai insieme a me ed al mio compagno di viaggio verso le isole nel centro dell’Egeo. Alonissos, anzi Skopelos!

Tutto è pronto, tutto è meticolosamente programmato. Alonissos arriviamo!! Nulla può andare storto!… Le ultime parole famose.. Pochi giorni prima della partenza l’amico da cui dobbiamo andare a stare, finisce all’ospedale e salta tutto! Ma il volo è già prenotato, il bus e la nave…e adesso??

Tranquilli non sono il tipo che si fa prendere dal panico, di solito… ;), ma più che altro il mio amico è un grande, dall’ospedale mi organizza un’accomodazione alternativa di ripiego così su due piedi, l’unica cosa, si cambia isola, invece che ad Alonissos andremo presso la sua vicina (30 minuti di nave) Skopelos. Perfetto, lo ringrazio moltissimo, gli faccio gli auguri e siamo pronti a partire!

Agios Constantinos

Atterriamo ad Atene, clima fantastico, secco, caldo, ma per nulla fastidioso! Si respira estate pura! Io e l'”innominato” arriviamo ad Agios Constantinos, lasciamo le valigie in albergo e usciamo subito, c’è la finale dell’Europeo 2016, Portogallo-Francia. Troviamo un ristorante con teleschermo annesso e nel mentre ci gustiamo dopo mesi, finalmente il Gyros!! 🙂 Per una volta che facevo il tifo per i cugini d’oltralpe gli va male, Portogallo campione d’Europa, ma alla fine chi se ne importa, l’Italia tanto è fuori da tempo e noi siamo in Grecia.

Siamo ad Agios Constantinos. Mai sentito sicuramente mi dirai. Si è solo un piccolo paese costiero ad un paio d’ore a nord di Atene, ma siamo qui semplicemente per prendere il traghetto che ci porterà a Skopelos, la mattina seguente. Ma ne approfittiamo e ci godiamo quello che questo paesino ha da offrire, ristoranti con cibo prelibato ed economico, e pub e locali niente male! Sono già quasi le 2.00 di notte e qui è ancora tutto aperto, fantastico! Relax, birretta e buona musica!

Eccoci Skopelos!

Il giorno seguente arriva però subito, in poco tempo ci ritroviamo sul traghetto e nel giro di 4 ore circa, dopo uno stop veloce a Skiathos, eccoci a Skopelos. I nostri amici ci aspettano!!…. Scendiamo dalla nave eh…. ehm…. AMICIIIIIII??? Dove siete?? Aspettiamo mezzora, roba che anche l’ultimo tassista se ne va e boh, siamo io e l’innominato! Chissà cosa è successo! Mentre cerco di contattarli decidiamo di mangiarci un altro Gyro (non si capisce che ne vado pazzo vero? :)), e nel giro di pochi minuti tutto si risolve, c’era stato solo un malinteso, tempo 10 minuti e siamo già a casa dei nostri amici e pronti per andar in spiaggia!

Come ci muoviamo?

Noi siamo alloggiati a Skopelos città, ma le spiagge sono tutte sulla parte opposta dell’isola, come la raggiungiamo? Beh in scooter sicuramente, è il mezzo più comodo direi essendo in 2. Si, magari! Peccato che qui in Grecia scopriamo a nostre spese che gli scooter te li noleggiano solo se hai la patente A, e al contrario di quello che pensavo, almeno qui a Skopelos sono intransigenti! Niente, che si fa allora? L’auto no…aspetta ma perchè non noleggiamo una bici!! Grande idea! Vai! Al noleggio un turista olandese ci rassicura dicendoci che tutti gli anni lui va li e noleggia la bicicletta per spostarsi!

Il tempo di farci spiegare la strada e…siamo partiti. Passano 5 minuti, 10, iniziamo a salire un pochetto, poi abbastanza, poi molto, moltissimo!! Ma come mai? Il nostro amico olandese non ci aveva avvisato che dobbiamo scalare la collina alta 567m sul livello del mare! Ma che collina è praticamente una montagnetta! Mannaggia! Ormai siamo qui, e pedaliamo. Tra caprette di montagna, sole cocente di mezzogiorno e affaticamento sempre più pressante, dopo un tempo interminabile arriviamo in cima, ora tutta discesa! Peccato che al ritorno sarà tutta salita questa discesa! 😮

Spiaggiati!

Ormai nulla ci può fermare, bici in mano scendiamo per un sentiero molto tortuoso e raggiungiamo la spiaggia e vai primo bagno greco della stagione!! 🙂

sporadi-stafios-rocce
sporadi-barca-a-vela-skopelos

Il Tommaso compare

Presto però il sole è già calato, e dobbiamo tornare a casa. L’innominato mi dice: “Ale faccio fatica, ho una gomma sgonfia” io controllo e gli dico: “A me sembra ok, facciamo fatica perchè siamo in scalata, tieni botta!”. Nella foga di raggiungere la cima, lo stacco, allora mi fermo e lo aspetto dato che non riuscivo neanche a vederlo. 5 minuti, 10, 15, 25…incomincio a preoccuparmi e a chiamarlo a gran voce nella vallata sottostante, ma niente….

All’improvviso eccolo, spuntare con la bici sulle spalle!! Ma! Che succede?? Eh succede che non soddisfatto dalla pressione della sua gomma, si era fermato e aveva provato a gonfiarla di più, peccato che come risultato, ha sgonfiato completamente la gomma e la pompa rotta non gonfia più! Disastro, ci manca ancora molto alla città. Non ci rimane che andare a piedi con la bici in mano. Dopo un pò un buon uomo con un pick-up si ferma e carica Tommaso, si perchè così ho soprannomitato il mio compagno di viaggio che fino ad ora era rimasto innominato. A lui non piace ma è un soprannome che gli rimarrà. Come il Tommaso della Bibbia che non credeva se non vedeva, anche lui non crede alle mie parole se non sbatte la testa! Il risultato un sacco di strada a piedi! Su e giù per la montagna!

Non so come siamo riusciti a tornare in tempo per riconsegnare la bici, la notizia buona è che la gomma non era bucata, ma solo sgonfia, la cattiva, che la pompetta è rotta e quindi Andrea (il vero nome di Tommaso), deve pagarla al noleggio. Ma abbiamo imparato la lezione, la bici è una gran cosa, come puoi vedere nel mio articolo su New York, ma va usata nel contesto giusto. Se non sei uno scalatore alla Pantani, lascia perdere se devi passare per strade di montagna.

Di nuovo in riga

La cosa buona è che abbiamo imparato in fretta, ora si tutto è a posto! 🙂 Siamo già al mattino successivo e nonostante una mezza scottatura sulle spalle siamo pronti per iniziare la vacanza vera, quella tutta relax, mare e sole. Ci informiamo, c’è un comodissimo servizio bus che collega Skopelos alle spiagge: andata! Questa sarà la nostra routine per i 5 giorni successivi. Da consigliarti avrei la spiaggia di Kastani se devo dirtene una, ma l’isola qui è molto bella, tutte le spiagge meritano.

La sera la cittadina di Skopelos è tranquilla ma comunque movimentata. Ci sono tanti ristorantini anche molto carini, bar, negozietti, e un solo pub. Ci piace!

sporadi-skopelos-centro-tramonto
sporadi-vicolo-skopelos
sporadi-skopelos-cane
sporadi-negozi-skopelos
sporadi-cantanti-ristorante-skopelos

Il tempo vola ed è già tempo di lasciare l’isola: domani si va ad Alonissos!! Si il mio amico è stato dimesso dall’ospedale! Son contentissimo, sia perchè sta bene sia perchè ci possiamo così incontrare, ma solo domani, ad Alonissos…

Se vuoi avere qualche informazione pratica e utile su Skopelos e Alonissos, leggi il mio articolo Sporadi Settentrionali: perle del Mar Egeo.

Se invece vuoi sapere come abbiamo vissuto anche l’avventura ad Alonissos, continua a leggere il nostro blog, a presto l’articolo su Alonissos! 😉

(Visited 179 times, 1 visits today)

Pin It on Pinterest